Kirghizistan bambino

Quello che ho capito del Kirghizistan Kirghizistan: anima nomade. Lasciate perdere le città ed esplorate il suo cuore selvatico. E soprattutto, dimenticate da dove venite. A pensare a quello che mi porto dentro di questo viaggio mi viene in mente un gomitolo di lana. È una cosa ingarbugliata e compatta ma anche calda e morbida, e sicuramente ne verrà fuori qualcosa di bellissimo, tipo una sciarpa o delle babucce, qui i nomadi delle montagne con la lana ci fanno le babucce e tantissime altre cose quindi mi sembra anche un paragone azzeccato. Fatto sta che mi sento un gomitolo nella pancia. Un gomitolo è ancheLeggi altro →

Dubai, le meraviglie nascoste

Io a Dubai nemmeno ci volevo andare. Cosa vi devo dire, certe realtà per me si annoverano tra le brutture del mondo e Dubai nel mio immaginario finiva dritta dritta tra quelle. E per certi versi è proprio lì che deve stare, tra le brutture. Bollente e polverosa, si permette di squarciare la vastità dell’accecante cielo mediorientale con i suoi altissimi grattacieli, e io odio i grattacieli. Mi fa impazzire di gioia quando il cielo è enorme e niente spezza la maestosità della sua grandezza. Odio i grattacieli. Dubai brucia. Con i suoi 50 gradi e il traffico e tutto il suo diabolico ecosistema denarocentrico. In sostanza un parco giochi perLeggi altro →